News

Interpello straordinario assistenti giudiziari – scorre la graduatoria!

Pubblichiamo la comunicazione pervenuta ieri dall’Amministrazione in merito alla pubblicazione sul sito del Ministero della Giustizia delle graduatorie definitive dell’interpello straordinario per 198 posti vacanti per il profilo di assistente giudiziario. Siamo, inoltre, lieti di apprendere che si procederà allo scorrimento delle stesse graduatorie, in modo da poter coprire i posti lasciati liberi dai rinunciatari.

m_DOG. 08-10-2019

La Giustizia che fa acqua, a Palermo e non solo

richiesta di anticipazione dell’incontro già fissato per il 15 ottobre 2019 
Comunicazione anticipo riunione

https://palermo.repubblica.it/cronaca/2019/10/04/news/maltempo_a_palermo_nuovi_danni_al_palazzo_ex_eas_infiltrazioni_d_acqua_crollo_di_soffitti_e_parete-237686710/

https://livesicilia.it/2019/10/04/pioggia-e-danni-in-citta-ex-eas-cede-il-controsoffitto_1089980/
PALERMO – La pioggia della notte scorsa ha provocato ulteriori danni al Palazzo ex Eas che ospita alcuni uffici giudiziari di Palermo. Questa mattina i dipendenti hanno infatti notato alcune infiltrazioni d’acqua nei locali al piano terra, al secondo e al quarto piano che hanno causato anche il distacco di alcuni pannelli del controsoffitto e, in una stanza interdetta al pubblico, di una porzione di parete.

“Per fortuna nessuno si è fatto male – dice la segreteria di Confintesa Fp Sicilia – ma è evidente che siamo di fronte a una situazione insostenibile sia per i lavoratori che per il pubblico.” Confintesa ha già chiesto di anticipare la riunione fissata per il prossimo 15 ottobre sulle condizioni del Palazzo ex Eas, “anche per avere rassicurazioni sulla disponibilità di risorse sufficienti per finanziare lavori ormai improcrastinabili. Basti pensare che alcune stanze, oggi nuovamente chiuse, erano state riconsegnate appena quattro giorni fa”.

Già questa mattina alcuni operai sono intervenuti per interdire alcune aree dell’edificio e rimuovere i pannelli del controsoffitto più intrisi d’acqua; alcune stanze sono state chiuse e gli uffici spostati negli altri palazzi giudiziari. (ANSA).

MEGLIO TARDI CHE MAI RUP, incentivi … regolamento

Prot. 43 -2019 – Richiamo nomina RUP

Prot 58 – 2018

prot 8 – 2019 incentivi per funzioni tecniche ex art 113 codice appalti

prot 51-2018 sollecito regolamenti incentivi

Prot 04_2013_richiesta 2013 incentivi e tempo viaggio

2010 scambio di note incentivi 2010.pdf

belsitoIIIsollecito

FLASH 2018 N 6 INCENTIVI TECNICI

06 incentivi 2017

05 parere legislativo 2011

04 incentivi e tempo viaggio 2013

03 incentivi 2008

02 incentivi 2006

01 DELIBERA CORTE DEI CONTI sez Autonomie 2017

01 bis DELIBERA CORTE DEI CONTI FRIULI 2018

00 cassazione2004

Flash 31 – RUP incentivi e funzioni tecniche

Finalmente, dopo tanti anni, anche le altre OO.SS. stanno scoprendo e sollecitando l’Amministrazione per prevedere gli incentivi previsti dal Codice degli appalti, rivedere le (illegittime) nomine dei RUP, evitare le (illegittime e, quanto meno, inopportune) nomine dei dirigenti CISIA. Ci fa piacere perché un coro, anche nel panorama sindacale, è sempre meglio di una voce isolata … dovrebbe essere più forte e più credibile.

Noi che da anni (dal 2006 per la precisione) scriviamo e ripetiamo le stesse parole, su attività che per la nostra storia, provenienza e formazione, conosciamo benissimo (senza essere presuntuosi, meglio di tanti altri sindacalisti) abbiamo piacere a leggere che anche altre OO.SS. stanno scoprendo il “mondo DGSIA e CISIA” e quanto sta dietro a tutte le procedure contrattuali.

Non dobbiamo dimenticare e sottovalutare la circostanza che tutti gli uffici giudiziari sono stati investiti delle procedure contrattuali che prima erano specifiche della DGSIA, a seguito della legge di stabilità 2015 (che, ricordiamolo, ha previsto il trasferimento allo Stato e nello specifico, al Ministero della Giustizia, a partire dal 1/09/15, della gestione delle spese per gli uffici giudiziari che erano prima a carico dei Comuni).

L’innovazione normativa ha avuto e sta avendo ancora una pesante ed impegnativa ricaduta organizzativa sugli uffici giudiziari, aggiungendo competenze e appesantendo i carichi di lavoro degli uffici centrali, ma anche, in particolare, delle segreterie amministrative delle Corti d’Appello e Procure Generali e, a cascata, degli Uffici di Tribunale e Procura della Repubblica, che si sono visti “appioppare” tutti gli adempimenti connessi a questi servizi già di competenza degli uffici tecnici comunali (che però al proprio interno hanno dei professionisti).

Nel Ministero della Giustizia dove la parola d’ordine pare che sia “fai da te”, ci sono direttori, funzionari, cancellieri che sono stati costretti ad improvvisarsi ingegneri, geometri, idraulici, elettricisti … in pieno spregio della Linee Guida dell’Autorità Nazionale Anticorruzione!

RUP E DEC FAI DA TE? NO REGOLAMENTO, NO FORMAZIONE, NO PROFESSIONISTI? AHIAHIAHIHAHIHAIHIIIIIIII

Alleghiamo sul sito tutte le nostre richieste fatte nel corso degli anni.

NOMINA RUP e REGOLAMENTO PER FUNZIONI TECNICHE

Sempre attuale la problematica della nomina dei RUP. Nonostante la nostra O.S. abbia più volte diffidato l’Amministrazione dal non procedere a nomine sfornite dei requisiti previsti dalla legge, constatiamo, purtroppo che si continuano a disattendere i dettami legislativi. Noi non molliamo,  continuiamo a sollecitare il Ministero richiedendo altresì che venga emanato il Regolamento sugli incentivi per funzioni tecniche ex art. 13 D.lgs. 50/2016 (Codice degli appalti).

Alleghiamo alcune delle numerosissime note relative all’argomento “incentivi” depositate nel corso degli anni.

Prot. 43 -2019 – Richiamo nomina RUP

Prot 58 – 2018

prot 8 – 2019 incentivi per funzioni tecniche ex art 113 codice appalti

prot 51-2018 sollecito regolamenti incentivi

Prot 04_2013_richiesta 2013 incentivi e tempo viaggio

2010 scambio di note incentivi 2010.pdf

belsitoIIIsollecito

FLASH 2018 N 6 INCENTIVI TECNICI

06 incentivi 2017

05 parere legislativo 2011

04 incentivi e tempo viaggio 2013

03 incentivi 2008

02 incentivi 2006

01 DELIBERA CORTE DEI CONTI sez Autonomie 2017

01 bis DELIBERA CORTE DEI CONTI FRIULI 2018

00 cassazione2004

24/09/19: Tavolo tecnico per la mobilità.

Finalmente un confronto con l’Amministrazione sul problema della mobilità interna; un problema sollevato dalla nostra Federazione, in ogni occasione e ripetutamente nel tempo, che ha richiesto la revisione dell’ accordo sulla mobilità del personale giudiziario, risalente al 27 marzo 2007 e (in teoria) pienamente vigente.
L’Accordo del 2007, infatti, non è stato mai applicato nella parte concernente gli interpelli ordinari annuali e gli interpelli straordinari prima delle nuove assunzioni (“previo assestamento del personale”), magari con l’appoggio di un codicillo inserito ad hoc in qualche legge per “snellire” le procedure di assunzione, a danno del personale interno.
Senza pensare ai numerosissimi contenziosi scaturenti dal rigetto delle istanze di trasferimento dei dipendenti anche in deroga a precise norme di legge (Legge 104/92 e CCNQ 4 dicembre 2017).

Orbene, alla soddisfazione di un incontro in merito all’avvio di un tavolo tecnico si contrapponeva la preoccupazione dovuta alla scelta dell’aggettivo “eventuale” che precede “revisione dell’Accordo del 27 marzo 20017″ .

Durante l’ incontro il DG Leopizzi, in tutti i suoi interventi, ha sottolineato che è assoluto interesse dell’ Amministrazione risolvere, con un nuovo accordo o totale revisione di quello fin ora in vigore, la annosa problematica della mobilità dei dipendenti.

Pensiero condiviso anche da noi e dimostrato nelle numerose richieste depositate nel corso degli anni.

L’esperienza recente dell’interpello dei 198 assistenti giudiziari, ha evidenziato come la possibilità di esprimere tante preferenze di sedi e (soprattutto) le tante “revoche in extremis” hanno rallentato oltre misura la procedura  di selezione che, per i pochi posti messi ad interpello, si sarebbe dovuta/potuta risolvere in brevissimo tempo, ed invece sono rimasti posti vacanti senza la possibilità di ulteriore scorrimento della graduatoria.

La Confintesa, da sempre vicina e sensibile al tema mobilità, nell‘ incontro di oggi ha già prontamente proposto una nuova modalità di procedura di interpello (potete leggerla tra gli allegati, prot.42/2019), destando non poca attenzione sia dei rappresentanti dell’Amministrazione che delle altre sigle sindacali; segnale positivo che un nuovo solco è stato tracciato.

I prossimi incontri dovranno essere ancora calendarizzati, la disponibilità della Dirigenza e la volontà comune di tutte le OO.SS. presenti al tavolo, lasciano ben sperare. Noi ci auguriamo che il sistema diventi dinamico e che, finalmente, gli interpelli annuali diventino realtà e non solo un sogno scritto su un accordo. 

Alleghiamo la convocazione, le note pervenute dall’ Amministrazione e le nostre ripetute proposte.

Prot 42_2019- incontro del 24 settembre 2019 sulla mobilità

CONVOCAZIONE 24 SETTEMBRE 2019

Prot. m_dg.DOG.23-09-2019.0170833.U – Mobilità interna personale giudiziario – richieste di integrazione dell’ordine del giorno

Prot. m_dg.DOG.24-09-2019.0170908.U – INCONTRO DEL 24 SETTEMBRE 2019 SULLA MOBILITA’

Prot 65_2017 interpelli richiesta modifica accordo 2007

All 1 prot 65 – 2017 proposta di modifica accordo mobilita’ 2007

Prot 75-2017 – Riscontro nostra nota Prot 65_2017 -interpello straordinario

Prot 61-2018 interpelli

Flash 29 – MOBILITA’ DINAMICA!

 

 

DAP – movimentazione del personale con mansioni ultradecennali

28th Ago
2019
Non Attivo

Pubblichiamo la convocazione alla riunione del 16 settembre presso il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria relativa alla movimentazione del personale con mansioni ultradecennali.

Movimentazione del personale con mansioni ultradecennali – Convocazione riunione 16 settembre 2019 ore 15.00

 

DAP – orario di servizio e di lavoro presso la sede Dipartimentale

28th Ago
2019
Non Attivo

Pubblichiamo la convocazione alla riunione del 5 settembre presso il Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria relativa all’orario di servizio e di lavoro presso la sede dipartimentale.

OO SS Comparto F C e Carriera Dirigenziale Penitenziaria – Convocazione riunione 5 settembre 2019 Orario di lavoro sede DAP

Concorso funzionari – Osservazioni bis

27th Ago
2019
Non Attivo

Prot 39 – 2019 – CONCORSO FUNZIONARI Osservazioni

Prot.40 2019 – CONCORSO FUNZIONARI Osservazioni bis

Roma, 27 agosto 2019 prot. 40

 

Ministero della Giustizia

Al Capo di Gabinetto

gabinetto.ministro@giustiziacert.it

 

Al Capo Dipartimento dell’Organizzazione Giudiziaria del Personale e dei Servizi

Barbara Fabbrini

segreteria.capodipartimento.dog@giustizia.it

 

Al Direttore Generale al Personale e alla Formazione

Alessandro Leopizzi

dgpersonale.dog@giustiziacert.it

Sede

 

Alla Commissione RIPAM

Dipartimento della funzione pubblica

Maria Barilà

 

Ministero dell’economia e delle finanze

Pasqualino Castaldi

 

Ministero dell’Interno

Carmen Perrotta

 

Oggetto: concorso pubblico, per titoli ed esami, per la copertura di 2329 posti di personale non dirigenziale a tempo indeterminato per il profilo di funzionario, da inquadrare nell’area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della giustizia in GU n.59 del 27/7/19.  Osservazioni.

 

La presente per far seguito e ribadire quanto già osservato con nota n. 39 del 2 agosto 2019, e per evidenziare ulteriori anomalie, anche in confronto con procedure concorsuali di altre Amministrazioni.

 

– A) 2329 funzionari da inquadrare nell’area funzionale terza, fascia economica F1, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia

 

– B) 159 unità di personale da inquadrare nell’area funzionale terza – fascia retributiva F1 – da destinare alle esigenze funzionali degli uffici centrali e periferici della Giustizia amministrativa, della Corte dei Conti e dell’Avvocatura dello Stato

 

A)    MINISTERO DELLA GIUSTIZIA

B)    GIUSTIZIA AMMINISTRATIVA – CORTE DEI CONTI – AVVOCATURA DI STATO

– Soggetto di riferimento per bando di concorso: COMMISSIONE INTERMINISTERIALE RIPAM –

vedi nota del Ministro della Giustizia prot. 0024851.U del 19 giugno 2019 concernente la richiesta di attivazione, tramite la Commissione interministeriale RIPAM, di una procedura concorsuale per varie unità di personale non dirigenziale da inquadrare nei diversi profili dell’amministrazione giudiziaria, penitenziaria e minorile e di comunità;

vedi nota del Ministro della Giustizia prot. 00127084.U del 9 luglio 2019 concernente la delega alla Commissione interministeriale RIPAM

per l’espletamento del concorso UNICO di cui al presente bando per 2329 unità di personale non dirigenziale a tempo indeterminato da inquadrare nell’area III, fascia economica F, nei ruoli del personale del Ministero della Giustizia

 

Entrambe le note, che probabilmente contengono indicazioni al RIPAM circa le materie e le modalità di svolgimento del concorso, non sono reperibili né sul sito del Ministero della Giustizia né attraverso i normali motori di ricerca internet

– Soggetto di riferimento per bando di concorso: CORTE DEI CONTI–

Vedi la Convenzione di data 12 luglio 2019 con la quale le amministrazioni hanno convenuto di delegare alla Corte dei Conti la gestione della fase procedimentale di acquisizione delle domande di partecipazione al concorso da parte dei candidati attraverso l’apposito applicativo presente sul sito istituzionale della Corte, denominato Portale “Concorsionline”

ART 1 – Posti a Concorso

 

Al comma 2 prevede SOLO la riserva del 30% per i “militari” ex artt. 678 e 1014 del d. lgs 15 marzo 2010 n. 66

 

NON c’è traccia della riserva a favore del personale di ruolo dell’Amministrazione ex art 24 del decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150

“Art. 24. Progressioni di carriera

  1. Ai sensi dell’articolo 52, comma 1-bis, del decreto legislativo n. 165 del 2001, ((…)) le amministrazioni pubbliche,  a  decorrere dal 1° gennaio 2010, coprono  i  posti  disponibili  nella  dotazione organica attraverso concorsi pubblici, con riserva non  superiore  al cinquanta per cento a favore  del  personale  interno,  nel  rispetto delle disposizioni vigenti in materia di assunzioni.

  2. L’attribuzione dei posti riservati  al  personale  interno  e’ finalizzata a riconoscere e valorizzare le  competenze  professionali sviluppate dai dipendenti,  in  relazione  alle  specifiche  esigenze delle amministrazioni.”

ART. 1 – Posti a Concorso

 

Al comma 6 prevede la riserva per ciascuna delle Amministrazioni per i “militari” ex artt. 678 e 1014 del d. lgs 15 marzo 2010 n. 66

 

MA AI COMMI 3 -4 E 5 PREVEDE ANCHE LA RISERVA del 30% per la Corte dei Conti e del 50% per Giustizia Amministrativa e Avvocatura di Stato a favore del personale di ruolo dell’Amministrazione ex art 24 del decreto legislativo 27 ottobre 2009 n. 150 

Art. 9 – Valutazione dei Titoli

 

1.     La commissione esaminatrice assegnerà un punteggio aggiuntivo sulla base del possesso dei seguenti titoli e criteri:

a-Punti 6,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, l’ulteriore periodo di perfezionamento nell’ufficio per il processo….

b-Punti 6,00 a coloro che hanno svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari…

c-Punti 1,00 a coloro che hanno completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari….

 

Art. 10 – Titoli di preferenza a parità di merito ed a parità di merito e titoli

 

2.     Costituiscono, altresì, titoli di preferenza a parità di merito:

-l’aver svolto, con esito positivo, l’ulteriore periodo di perfezionamento nell’ufficio per il processo….

-l’aver svolto, con esito positivo, lo stage presso gli uffici giudiziari…

-l’aver completato, con esito positivo, il tirocinio formativo presso gli uffici giudiziari….

 

MENTRE ALCUN VALORE, NEMMENO A PARITA’ DI MERITO, VIENE RICONOSCIUTO AL PERSONALE GIA’ IN SERVIZIO DA ANNI PRESSO IL MINISTERO DELLA GIUSTIZIA (personale che peraltro magari ha frequentato con esito positivo anche molti corsi di formazione specifici)

 

Art. 6 – Prova preselettiva

 

1.La prova preselettiva, comune ai profili professionali di cui all’art. 1, comma 1, consisterà in un test, composto da quesiti a risposta multipla, di cui una parte attitudinali per la verifica delle capacità logico-matematiche e una parte diretta a verificare la conoscenza delle seguenti materie: diritto amministrativo e diritto costituzionale

3.sul sito…almeno 20 giorni prima del suo svolgimento sarà pubblicato il diario con l’indicazione della sede e dell’ora in cui si svolgerà la prova, il numero di quesiti, la durata della prova, i criteri di attribuzione dei punteggi….

 

5.NON E’ PREVISTA LA PUBBLICAZIONE DELLA BANCA DATI DEI QUESITI PRIMA DELLO SVOLGIMENTO DELLA PROVA (così di fatto non è possibile nemmeno a posteriori verificare il grado di difficoltà dei quiz proposti e l’esattezza delle risposte date!!!)

 

N.B. la formulazione usata nel bando “verifica delle capacità LOGICO – MATEMATICHE” ha indotto molti a chiedere al RIPAM se fossero previsti quiz solo di logica matematica in senso stretto (quindi ragionamento astratto, ragionamento numerico-deduttivo, ragionamento critico-numerico) o di logica in senso ampio compresivi quindi anche della comprensione verbale, del ragionamento verbale e del ragionamento critico. I manuali che stanno uscendo comprendono tutti i quiz RIPAM di LOGICA IN SENSO AMPIO

 

N.B.

Per il precedente concorso indetto dal Ministero della Giustizia per la figura di Assistente Giudiziario era disponibile online sul sito del Ministero della Giustizia la banca dati integrale dei quiz per il concorso. Si trattava di 5.000 domande su elementi di diritto amministrativo e di diritto pubblico, con le relative risposte, da cui saranno tratti i 50 quesiti a risposta multipla oggetto della prova preselettiva.

Quindi: banca dati pubblicata e niente quiz di logica-matematica!!

 

Art. 9 – Prove d’esame

 

2.Ove il numero delle domande sia superiore a 1500, le prove d’esame sono precedute da una preselezione, che consiste in una serie di quesiti a risposta multipla, nelle materie oggetto delle prove scritte (vedi art. 10 commi 3  – a) diritto privato e procedura civile; b) contabilità di Stato e degli enti locali e processo contabile – e comma 4 – a)diritto amministrativo sostanziale e processuale; b) redazione di una circolare, di un verbale o la soluzione di un caso concreto attinenti all’attività lavorativa e alle mansioni dei profili di cui al presente bando) 

NON sono previsti test per la verifica delle capacità logico-matematiche

 

3.per l’espletamento della prova preselettiva, da effettuarsi con l’ausilio di sistemi computerizzati, l’Amministrazione può avvalersi di aziende specializzate in selezione del personale

 

5.L’ARCHIVIO DEI QUESITI dal quale saranno sorteggiati quelli oggetto della prova preselettiva sarà validato dalla Commissione del Concorso e PUBBLICATO sui siti…20 GIORNI PRIMA dell’effettuazione delle prove medesime

 

Art. 7 Prova scritta e Art. 8 Prova orale

 

Interessante notare che in nessuna delle prove è richiesto lo studio DEI SERVIZI DI CANCELLERIA – peraltro pane quotidiano soprattutto per un Funzionario che si troverà a gestire una cancelleria/segreteria – né ORDINAMENTO GIUDIZIARIO

 

La lingua straniera prevista è SOLO l’inglese

Interessante il confronto con il precedente concorso per assistente giudiziario per cui erano previste le seguenti prove e materie:

“La selezione dei candidati avviene sulla base di: una prova preselettiva, due prove scritte e un colloquio. 
PROVA PRESELETTIVA: consiste in una serie di quesiti a risposta multipla su elementi di diritto pubblico ed elementi di diritto amministrativo.
2 PROVE SCRITTE: quiz a risposta multipla su elementi di diritto processuale civile (prima prova) e di diritto processuale penale (seconda prova). 
COLLOQUIO: verte sulle materie delle prove scritte e inoltre su: Ordinamento Giudiziario, elementi di Servizi di Cancelleria, nozioni sul rapporto di pubblico impiego, informatica (prevista una prova pratica) e una lingua straniera tra inglese, francese, spagnolo e tedesco.

Art. 10 Materie e modalità delle prove

 

2 Prove scritte sulle seguenti materie

commi 3 a) diritto privato e procedura civile; b) contabilità di Stato e degli enti locali e processo contabile

comma 4 a) diritto amministrativo sostanziale e processuale; b) redazione di una circolare, di un verbale o la soluzione di un caso concreto attinenti all’attività lavorativa e alle mansioni dei profili di cui al presente bando

 

Prova orale prevista sulle materie delle prove scritte unitamente a:

 a) elementi dir. Civile e commerciale; b) dir. Costituzionale; c) elementi dir. Comunitario; d) elementi di scienza delle finanze; e) elementi di dir. Penale…;f) disciplina rapporto di lavoro alle dipendenze della PA;g) legislazione sulla Corte dei Conti; h)ordinam. Consiglio di Stato e TAR;i) ordinamento Avvocature di Stato;j) elementi di informatica…;k) LINGUA STRANIERA A SCELTA DEL CANDIDATO INGLESE O FRANCESE)

 

 

N.B. la lingua straniera è a scelta del candidato fra inglese e francese

 

 

Per quanto sopra chiediamo di modificare il bando in oggetto:

  1. inserendo tra le materie di concorso la conoscenza dei servizi di cancelleria ed espungendo l’ordinamento penitenziario;
  2. prevedendo un punteggio aggiuntivo per il personale interno che, in possesso dei titoli di studio, presta servizio presso l’Amministrazione;
  3. prevedendo la conoscenza di una lingua straniera a scelta e non esclusivamente della lingua inglese.
  4. Prevedendo la pubblicazione della banca dati dei quiz.

Per quanto sopra si richiede una proroga della scadenza dei termini per la presentazione delle domande.

Cordiali saluti

 

Il Segretario Generale

Claudia Ratti

EDIZIONE STRAORDINARIA 21 quater, si procede allo scorrimento

20th Ago
2019
Non Attivo

Flash n. 28 edizione straordinaria CONCORSO FUNZIONARI2

m_dg.DOG.14-08-2019.0152584.U (002)

Prot 21-2019 – Scorrimento 21 quater e bando di 1850 funzionari

Prot 28_2019 – Informativa Piano Triennale dei fabbisogni di personale 2019-2021- Osservazioni.

Prot 39 – 2019 – CONCORSO FUNZIONARI Osservazioni

Finalmente una buona notizia: il Direttore Generale del Personale ha comunicato alle OO.SS. che procederà all’immediato scorrimento della graduatoria del 21 quater, senza attendere né la conclusione del concorso in atto né l’assunzione dei vincitori, nei limiti delle disponibilità delle risorse esistenti.

In tal senso si è espresso l’Ufficio Legislativo del Ministero della Giustizia, interpretando l’art.21 quater D.L.27/6/2015 n. 83 in senso conforme a quanto avevamo già indicato nella nostra nota del 24 maggio 19, ribadito con altre comunicazioni ufficiali del 25 giugno 19 e del 2 agosto ’19 e resa nota al quotidiano “La Repubblica” il 10 agosto ’19.

L’abbiamo detto e ripetuto in ogni occasione e, questa volta, il Ministero si è dimostrato sensibile al pieno rispetto dei diritti dei lavoratori in servizio.

Ci auguriamo che proceda immediatamente anche …

  • all’avvio delle procedure “21 quater” anche per i profili tecnici;
  • alle procedure per il passaggio degli ausiliari dalla I alla II area, già finanziate con l’accordo FUA 2010 sottoscritto esclusivamente da Confintesa FP (all’epoca Federazione INTESAFP), dall’UNSA e dalla CISL;
  • alle procedure di mobilità per tutto il personale.

A proposito di procedura concorsuale ci auguriamo che, melius in re perpensa, faccia in modo di correggere il bando per i 1850 funzionari giudiziari richiedendo nozioni dei servizi di cancelleria (e non dell’ordinamento penitenziario) e riconoscendo al personale interno lo stesso punteggio (6 punti) riconosciuto a coloro che solo occasionalmente hanno svolto un breve servizio per l’Amministrazione giudiziaria.

Questa volta vogliamo complimentarci con il Direttore Generale per la buona notizia ed auguriamo a tutti buona prosecuzione di ferie.

Segretario Generale

(Claudia Ratti)

 

“Il momento in cui con più probabilità può succederti qualcosa di veramente straordinario, è quello in cui sei certo che niente potrà accaderti”

(Jane Pauley)

1 2 3 68