TAVOLO TECNICO PER LA MOBILITA’ DEL PERSONALE rinvio al 22 maggio

Il 19 maggio si è discusso ancora di mobilità del personale e, come di consueto, abbiamo trasmesso le nostre puntuali osservazioni ma ancora non ci siamo. Alcune delle nostre richieste sono punti irrinunciabili per un nuovo accordo, in particolare:

  1. Devono essere pubblicati tutti i posti vacanti e non solo quelli da coprire secondo le esigenze dell’Amministrazione.
  2. Prima dell’interpello ordinario va bandito l’interpello di sede, in alternanza.
  3. D’accordo sulla cadenza biennale ma le graduatorie devono conservare la propria validità fino all’interpello successivo.
  4. Nessun punteggio ai fini del trasferimento per servizi prestati in altre amministrazioni.
  5. Nello scambio di sede non è accettabile la “valutazione da parte dell’Amministrazione in ordine alla funzionalità degli Uffici interessati” in quanto i dipendenti della medesima figura professionale sono a tutti gli effetti equivalenti ai fini di uno scambio di sede e, a seguito dello scambio, il provvedimento deve essere di trasferimento, pertanto irrevocabile.
  6. Lo scambio dei dipendenti soggetti a vincolo di nuova nomina ad oggi effettuato sotto forma di distacco deve tramutarsi in trasferimento definitivo al superamento del vincolo al di fuori delle procedure di interpello.
  7. Prima di qualsiasi nuova assunzione deve essere effettuato l’assestamento del personale già in servizio, con deroga anche al vincolo quinquennale.

La riunione è aggiornata a venerdì 22 maggio ore 10 per l’eventuale sottoscrizione di un nuovo accordo.

Il Segretario Generale

 (Claudia Ratti)

Una Risposta a “TAVOLO TECNICO PER LA MOBILITA’ DEL PERSONALE rinvio al 22 maggio

  • Giusi Concas
    4 mesi fa

    Non è accettabile che per l’Interpello di assestamento non siano ammissibili domande per la stessa sede.I dipendenti già in servizio hanno diritto di scegliere tutti i posti vacanti anche din uffici della stessa sede.Grazie