Regolamento per incentivi tecnici ex art 13 D.L. vo 50/2016

Confintesa FP diffida per i ritardi.

“La presente per significare che alla scrivente O.S. non risulta essere stato ancora approvato il Regolamento ex art 13 D.L.vo 50/2016.

Considerato che:

  • In data 27 novembre 2019 il Gabinetto del Ministro, a seguito dell’ennesima sollecitazione della scrivente O.S., ci informava di aver attivato un tavolo tecnico dedicato alla stesura del Regolamento ex art 13 D.L. vo 50/2016; tale evento avveniva a distanza di ben 14 mesi dal parere interlocutorio nel quale il Consiglio di Stato (20 settembre 2018) ha minuziosamente dettagliato ogni aspetto.
  • Il Ministero della Giustizia, in questi ulteriori 15 mesi di inerzia e silenzio, compromette, ancora una volta, la possibilità di valorizzare le attività del personale che da anni svolge funzioni delicate per cui la stessa legge prevede un esplicito riconoscimento.
  • Si aggrava il danno se le stazioni appaltanti, nelle more del emanando regolamento (che arriverà prima o poi!) non abbiano accantonato le risorse economiche nel pieno rispetto dell’art. 113 del Codice degli Appalti (come peraltro richiesto dalla scrivente in data 22 febbraio 2019 con nota prot. 8 – 19 che si allega alla presente).

Ricordiamo infatti a noi stessi che il Consiglio di Stato, nel parere interlocutorio sopra citato ha testualmente precisato che “il presente regolamento trova applicazione per le attività riferibili ai nuovi contratti le cui procedure di affidamento sono state avviate successivamente alla data di entrata in vigore del presente regolamento, anche se avviate prima dell’entrata in vigore del presente regolamento, a condizione che le stazioni appaltanti abbiano già provveduto ad accantonare le risorse economiche nel rispetto dell’art.113 del decreto legislativo”.

E’ infatti noto che l’art. 113 , comma 1 e 2, D.L.vo 50/2016 prevede che gli incentivi siano imputati sugli stanziamenti previsti per gli appalti di lavoro servizi e forniture, cosicché devono essere ricomprese nel costo complessivo di spesa dell’appalto, ovvero devono essere imputati negli stanziamenti previsti per i predetti appalti (stesso capitolo di spesa dell’appalto) e il comma 5 bis individua come determinante, ai fini dell’esclusione degli incentivi tecnici dai tetti di spesa sopra citati, l’imputazione della relativa spesa di capitolo prevista per l’appalto (sul punto ed in tal senso si è espressa, in modo inequivocabile, la Corte dei Conti con deliberazione n.6/SEZAUT720187QMIG del 10 aprile 2018).

Da ciò ne deriva che qualora le stazioni appaltanti non abbiano, per mera disattenzione, effettuato gli accantonamenti con le modalità sopra citate, il personale coinvolto nelle attività incentivate, si vedrebbe defraudato di un riconoscimento economico, previsto dalla legge, configurandosi così una violazione, da parte della Pubblica Amministrazione, delle regole di correttezza, imparzialità e di buona amministrazione di cui chiedere il risarcimento del danno subito, ex art.1218 cc..

Tanto premesso e considerato, la scrivente Organizzazione Sindacale,

DIFFIDA E METTE IN MORA

Il Ministero della Giustizia in persona del Ministro pro tempore ad emanare il Regolamento ex art.13 D.L. vo 50/2016,

CON ESPRESSO AVVERTIMENTO CHE

non provvedendo a quanto richiesto entro 15 giorni dal ricevimento della presente, la scrivente O.S. sosterrà i lavoratori per proporre ogni azione idonea per il riconoscimento dei loro diritti, ivi compresi il riconoscimento degli incentivi maturati ai sensi e per gli effetti dell’art.113, comma 1 e 2, D.L. vo 50/2016.

Cordiali saluti

Segretario Generale

(Claudia Ratti)


Pubblichiamo la Diffida e Messa in mora che Confintesa FP ha – oggi – inviato all’Amministrazione concernente il “Regolamento per incentivi tecnici ex art 13 D.L. vo 50/2016”.
Prot. 34-2021 sollecito Regolamento incentivi con allegati

Mettiamo a disposizione dei colleghi anche la più recente documentazione:

2018 prot 51 sollecito regolamenti incentivi

2019 prot 8 incentivi per funzioni tecniche

2019 prot 48 sollecito incentivi per funzioni tecniche

2019 risposta Ministero del 27 nov

Consiglio Stato parere

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *